Carlo

Anima grunge dei Paul Live, ingegnere informatico, classe '77 (ottima annata peraltro), la sua passione per la musica inizia da adolescente quando comincia lo studio del flauto traverso con lo scopo di entrare al conservatorio.
Si stanca però appena prima dell'esame d'ingresso (ah questi giovini, così volubili!!!) e poco dopo passa allo studio della chitarra acustica, complice lo scautismo (brutta bestia...).

Dalla chitarra acustica a quella elettrica il passo è breve, quindi inizia a prendere lezioni anche di questo strumento, e ad interessarsi ai più svariati generi musicali, dal metal ai cantautori, dall'hard-rock al folk, dal pop al grunge.
Le esperienze musicali del liceo non portano a niente di serio, ma approdato all'università (siamo nel 1998) forma un gruppo di cover rock acustico (LiberaMente) con cui imperversa per i palchi dei vari pub del padovano per quasi 5 anni, con alterne vicende.
Nei LiberaMente ha il ruolo di chitarrista e flautista, ma anche di seconda voce e qui inizia ad avvicinarsi alla vocalità.
Terminata anche quest'esperienza, con metà degli elementi dei LiberaMente inizia un nuovo progetto: una cover band di Daniele Silvestri di nome Sogno B, con il ruolo di cantante. Il progetto si chiude dopo un paio d'anni con una dozzina di date all'attivo.
Infine approda nei PaulLive, prima con un timido tentativo con Giorgio e Jac di creare una band tra colleghi, e poi prendendo la formazione attuale con l'innesto di Seba e Ric. Nel frattempo inizia lo studio vero e proprio della voce, prima frequentando un mini seminario di voicecraft, e ora con lezioni private.

Generi preferiti: rock (in tutte le sue forme), grunge, cantautori, alternative
Artisti preferiti: Pink Floyd, Queen, Pearl Jam, Fabrizio De Andrè, Elio e le Storie Tese, Daniele Silvestri, Afterhours, Quintorigo

Strumentazione usata:
- microfono Shure Beta58A
- effetto voce TC Helicon VoiceLive 2
- flauto Yamaha con microfono JTS CX-500F
- chitarra acustica Fender
- pedaliera Boss GT-6